Madras® è solo Vitrealspecchi.
La tecnica dell’incisione chimica è antica: gli studiosi ne attribuiscono la scoperta ad Heinrich Schwanhardt, figlio di George maestro nell’incisione alla ruota, che nel 1686 usava l’acido per incidere e far sì che le figure brillanti risaltassero sul fondo opaco dei suoi pezzi. Questa tecnica si diffuse verso la metà dell’800 e venne impiegata da Emile Gallé, ma, per il patrimonio di conoscenze su cui si basava, restò gelosamente custodita nelle botteghe di maestri vetrai. Solo all’ inizio degli anni ’60 il suo studio venne ripreso e applicato su scala industriale da Vitrealspecchi, che brevettò un procedimento per la satinatura e la decorazione di lastre di float. E scelse il nome Madras® per distinguere il vetro così lavorato, perché le increspature prodotte dalla corrosione chimica richiamavano una particolare lavorazione della seta indiana, e i suoi riflessi.
Madras®La Storia


 
;